Didattica

Cerca

Login

IAFN

Iscriviti alla nostra News Letter

Home Risorse Materiale interessante dall' Associazione ONU, nuove infezioni da HIV in aumento in alcune regioni
ONU, nuove infezioni da HIV in aumento in alcune regioni PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio di Presidenza   
Martedì 19 Luglio 2016 07:57

 

Rapporto annuale ONU sulla diffusione del virus HIV e dell'AIDS.

Mentre da almeno cinque anni, il calo delle nuove infezioni da HIV tra gli adulti è in fase di stallo in alcune regioni, Europa dell'est ed Asia centrale, le nuove infezioni sono in aumento.

Questo quanto evidenziato dal rapporto annuale del Programma congiunto delle Nazioni Unite sull'Hiv/aids (Unaids).

Secondo il ''Prevention Gap report'', illustrato nei giorni scorsi a Ginevra dall'Unaids, circa 1,9 milioni di adulti vengono infettati con HIV ogni anno negli ultimi cinque anni.

''Stiamo suonando il campanello di allarme'', ha commentato Michel Sidibé, direttore esecutivo dell'Unaids. Gli sforzi di prevenzione devono essere aumentati se si intende porre fine all'aids entro il 2030, afferma l'Unaids. ''Se assisteremo a un ritorno di nuove infezioni da Hiv adesso, l'epidemia diventerà impossibile da controllare.

Il mondo ha bisogno di adottare misure urgenti e immediate per colmare il divario di prevenzione'', ha aggiunto Sidibé.

Fortunatamente si stanno compiendo progressi significativi nel fermare le nuove infezioni da HIV tra i bambini, per i quali sono diminuite di oltre il 70% dal 2001 e continuano a scendere, mentre le nuove infezioni da Hiv tra gli adulti sono in aumento in alcune regioni.

In Europa orientale e Asia centrale l'aumento di nuove infezioni è del 57% delle nuove infezioni annuali da HIV tra il 2010 e il 2015 e nei Caraibi, dopo anni di costante declino, l'aumento è stato del 9%. In Medio Oriente e Nord-Africa le nuove infezioni annuali sono aumentate del 4%, mentre delle altre regioni del mondo non ci sono stati cali significativi.

Il rapporto sottolinea che le 'popolazioni chiave' - tra cui gay e uomini che hanno rapporti sessuali con gli uomini, i lavoratori del sesso ed i loro clienti, i transgender, le persone che si iniettano droghe ed i detenuti, rappresentano il 35% delle nuove infezioni da HIV a livello globale (2014).

Per l'Unaids è "essenziale" che le 'popolazioni chiave' abbiano accesso alla gamma completa di opzioni di prevenzione. Dall'inizio dell'epidemia, ricorda l'Unaids, circa 35 milioni di persone sono morte di malattie correlate all'aids e si stima che 78 milioni di persone sono infettati con HIV.

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Luglio 2016 07:59
 

Notizie flash

Iscriviti all'Associazione

SONO APERTE LE ISCRIZIONI 2017

 

Possono iscriversi all'AIILF tutti i professionisti sanitari, anche non infermieri. Gli infermieri che hanno già acquisito il master in infermieristica legale e forense, o equipollente, possono iscriversi come SOCI ORDINARI, gli altri come SOCI SOSTENITORI.

Per diventare soci AIILF è sufficiente scaricare il modulo di iscrizione (FORMATO WORD COMPILABILE o FORMATO PDF) o richiederlo alla mail dell'associazione.
Versare la quota associativa, inviare ricevuta di versamento della quota di associazione e il modulo di iscrizione compilato in ogni sua parte via mail o fax o raccomandata.

Riferimenti per il versamento:

Bonifico bancario: iban IT 11 J 07601 14200 001013780828

Bollettino postale: c.c. 1013780828

Conto corrente postale intestato ad AIILF - Associazione Italiana Infermieri Legali e Forensi

filiale di Siena


La quota associativa per il 2017 rimane di:

- 25€ per i soci ordinari (in possesso del master in Infermieristica Legale e Forense o equipollente)

- 15€ per i soci sostenitori

E' preferibile poi confermare la propria mail inviando un messaggio al Presidente in quanto la maggior parte delle comunicazioni avverranno con tale mezzo.

Ultimi Articoli





Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.