Didattica

Cerca

Login

IAFN

Iscriviti alla nostra News Letter

Home Sentenze Protestare contro il personale sanitario è "interruzione di pubblico servizio"
Protestare contro il personale sanitario è "interruzione di pubblico servizio" PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Giugno 2014 17:56

Dal sito della Federazione Nazionale Collegi IPASVI

Intralciare il lavoro del personale sanitario con pressanti richieste, minacce e tentativi di filmare e diffondere sul web immagini dell'ospedale è un reato.
A stabilirlo, i giudici di Ferrara, che hanno accolto la richiesta di patteggiamento per "interruzione di pubblico servizio" richiesto dai legali di due donne (Katia Bonora e Olga Petrova) che il 21 luglio scorso, al Pronto Soccorso dell'ospedale di Cona, "armate" di smartphone, avevano invaso le sale oltre il Triage per protestare su presunti ritardi del personale nel visitare i rispettivi mariti.
Quella notte - hanno accertato le indagini - al Pronto Soccorso era in atto una vera e propria emergenza, con medici e infermieri impegnati per ore nel tentativo di salvare dalla morte delle vittime di incidente stradale.
Secondo la verità processuale sancita ieri mattina, le due donne "intralciarono il lavoro dei medici. Lo fecero con sgarbo e insistenza, senza capire il perchè dei ritardi di quel momento, quando medici e infermieri stavano cercando di salvare la vita ad un ragazzo, vittima di incidente stradale, che morì durante i tentativi di rianimarlo".

Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Marzo 2017 08:04
 

Notizie flash

Iscriviti all'Associazione

SONO APERTE LE ISCRIZIONI 2017

 

Possono iscriversi all'AIILF tutti i professionisti sanitari, anche non infermieri. Gli infermieri che hanno già acquisito il master in infermieristica legale e forense, o equipollente, possono iscriversi come SOCI ORDINARI, gli altri come SOCI SOSTENITORI.

Per diventare soci AIILF è sufficiente scaricare il modulo di iscrizione (FORMATO WORD COMPILABILE o FORMATO PDF) o richiederlo alla mail dell'associazione.
Versare la quota associativa, inviare ricevuta di versamento della quota di associazione e il modulo di iscrizione compilato in ogni sua parte via mail o fax o raccomandata.

Riferimenti per il versamento:

Bonifico bancario: iban IT 11 J 07601 14200 001013780828

Bollettino postale: c.c. 1013780828

Conto corrente postale intestato ad AIILF - Associazione Italiana Infermieri Legali e Forensi

filiale di Siena


La quota associativa per il 2017 rimane di:

- 25€ per i soci ordinari (in possesso del master in Infermieristica Legale e Forense o equipollente)

- 15€ per i soci sostenitori

E' preferibile poi confermare la propria mail inviando un messaggio al Presidente in quanto la maggior parte delle comunicazioni avverranno con tale mezzo.

Ultimi Articoli




Ultime notizie

I più letti


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.