Didattica

Cerca

Login

IAFN

Iscriviti alla nostra News Letter

Home L'associazione
L PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 12 Dicembre 2009 22:47

L'idea dell'AILF nasce nel maggio/giugno 2008, quando cominciavano a riunirsi i Direttori dei vari Master presentati dalle Università italiane per decidere quali strade intraprendere e creare una base per un Forum che comprendesse docenti, masterizzati e studenti.

A dicembre 2008, in maniera autonoma rispetto a questo gruppo, si è cominciato a contattare alcuni colleghi che avevano frequentato il Master e attraverso vari canali abbiamo avuto contatti con Infermieri forensi di Messina, Udine, Milano, Perugia, cominciando a gettare le basi necessarie per la creazione dell'Associazione. La svolta definitiva però è avvenuta con lo sbarco sul social network Facebook, che ha permesso il contatto con molte più persone. Da questo gruppo originario sono usciti gradualmente sia i soci fondatori sia le idee concrete.S i è così arrivati, alla metà di aprile del 2009, alla definizione dello Statuto, improntato alla semplicità, alla democrazia e alla massima decentrazione delle decisioni.

I soci fondatori si sono riuniti quindi a Siena il 19 maggio 2009 per l'espletamento delle pratiche burocratiche e per riunire il primo Ufficio di Presidenza; per concludere la serata, ovviamente, una cena per festeggiare la nascita dell'AILF. Sono state decise le seguenti cariche, che avranno durata triennale:

  • Presidente: Eugenio Cortigiano
  • Vicepresidente: Monica Kim Savojni
  • Tesoriere: Maria Grazia Camerlengo
  • Direttore delle pubblicazioni: Mauro Aimi
  • Ricercatori: Irene Galli e Michele Bellaveglia

Il fine dell'AILF è

  • rappresentare i colleghi nelle sedi istituzionali, in modo che questa figura venga riconosciuta e valorizzata nella legislazione e nei contratti collettivi;

  • far riconoscere nei tribunali la figura dell'infermiere forense, con un albo CTU specifico;

  • dare sostegno agli studenti ed a coloro che sono interessati al campo infermieristico forense;

  • offrire consulenza tecnica in ambito legale e forense ai colleghi;

  • promuovere e specializzare la figura dell'infermiere forense in ambito violenze sessuali, figura presente in tutto il mondo come unico professionista responsabile della gestione delle vittime e della raccolta, preparazione e conservazione delle prove;

  • riunire i professionisti specializzati in questa nuova branca dell'infermieristica in Italia per lo scambio di idee, progetti, esperienze e la crescita professionale.

I campi elettivi dell'infermiere legale e forense sono:

  • ambito peritale, dove sia necessario valutare l'operato professionale di un infermiere;

  • ambito legale, sale settorie in collaborazione col Medico Legale (adesso vengono incaricati i Tecnici di laboratorio);

  • gestione del rischio clinico, per le competenze specifiche;

  • assistenza e gestione delle vittime di strupri o violenze sessuali;

  • assistenza e gestione dei minori vittime di abusi;

  • assistenza e gestione delle dipendenze da alcool, droghe e farmaci;

  • assistenza legale e sindacale ai colleghi, in collaborazione con Avvocati, Associazioni, Sindacati;

  • educazione ed informazione sanitaria, con particolare riferimento al mondo della scuola ed alla prevenzione delle droghe d'abuso

L'AILF ha come ulteriore obiettivo l'organizzazione e la diffusione di corsi di aggiornamento, seminari e workshop inerenti la professione infermieristica, in particolare nell’ambito legale e forense, grazie ad un provider ECM con il quale collaboriamo e che si occupa di tutta la parte organizzativa, lasciando ai soci AILF il solo compito di preparare corsi di aggiornamento validi e sempre aggiornati. Non ci dimentichiamo mai degli studenti: loro sono il nostro futuro, ed a loro è dedicata un’area specifica del nostro sito. Forniamo aiuto e materiale sia ai masterizzandi in infermieristica forense, sia agli studenti in infermieristica.

 

L’associazione all’AILF però non è solo questo, significa anche:

  • poter accedere ad un vasto archivio di materiale, anche proveniente dall’estero, in particolare dai paesi anglosassoni;
  • potersi confrontare con colleghi motivati ed aggiornati in tutta Italia e, se necessario, chiedere consigli o togliersi dubbi;

  • poter collaborare con studi legali, assicurazioni, associazioni, sindacati, enti pubblici o privati che chiedono la nostra consulenza;

  • poter partecipare a progetti di collaborazione con le Procure, e le associazioni che si occupano di violenza sessuale o abusi sui minori;

E soprattutto poter accedere agli Albi CTU per Infermieri Forensi che l’AILF sta aprendo in ogni Tribunale italiano, una grande conquista professionale per la nostra figura per la quale molto lavoro è stato svolto dal nostro socio Alfonso Di Febbo, che ringraziamo pubblicamente.

 

Soprattutto diventare soci AILF significa credere fortemente nella propria professione, certi del fatto che lavorando nel modo corretto la figura dell’infermiere forense può essere assolutamente una protagonista del futuro.

Inf. Eugenio Cortigiano, Presidente AILF

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Ottobre 2013 10:17
 

Notizie flash

Iscriviti all'Associazione

SONO APERTE LE ISCRIZIONI 2017

 

Possono iscriversi all'AIILF tutti i professionisti sanitari, anche non infermieri. Gli infermieri che hanno già acquisito il master in infermieristica legale e forense, o equipollente, possono iscriversi come SOCI ORDINARI, gli altri come SOCI SOSTENITORI.

Per diventare soci AIILF è sufficiente scaricare il modulo di iscrizione (FORMATO WORD COMPILABILE o FORMATO PDF) o richiederlo alla mail dell'associazione.
Versare la quota associativa, inviare ricevuta di versamento della quota di associazione e il modulo di iscrizione compilato in ogni sua parte via mail o fax o raccomandata.

Riferimenti per il versamento:

Bonifico bancario: iban IT 11 J 07601 14200 001013780828

Bollettino postale: c.c. 1013780828

Conto corrente postale intestato ad AIILF - Associazione Italiana Infermieri Legali e Forensi

filiale di Siena


La quota associativa per il 2017 rimane di:

- 25€ per i soci ordinari (in possesso del master in Infermieristica Legale e Forense o equipollente)

- 15€ per i soci sostenitori

E' preferibile poi confermare la propria mail inviando un messaggio al Presidente in quanto la maggior parte delle comunicazioni avverranno con tale mezzo.

Ultimi Articoli




Ultime notizie

I più letti


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.